cuore nel cielo

Una mano tesa al cielo

A disegnare la danza

Di un uccello volubile e solitario.

Non lascia traccia nel suo percorso,

Discreto, come vorrei il tempo passato.

Poche gocce sull’orlo delle ciglia,

Futili gesti,  parole prigioniere di emozioni,

Piccoli tormenti  divenuti

Cammei  appuntati sul petto.

Paura, attesa, incertezza,

Nostalgia, gioia e solitudine.

Poi delicatamente la mano cade e

con lei la memoria di giorni felici.

Improvvisamente il cuore sussulta,

Difficile dire Addio.