Il vento apre le porte

Inchiodate dal tempo

Per spogliare il paesaggio

E mettere l’inverno sulla spiaggia

Il vento solleva le foglie morte

Fà volteggiare i ricordi

Dipinti di rosso

Anche se ormai morti

Il vento porta lontano

L’amico passegero

Compagno di pochi istanti

Che sia principe oppure bastardo

Il vento biricchino

Solleva le gonne

E regala un sorriso fugace

Al passante frettoloso

Il vento si scaglia temerario

Contro i muri della città

Indifferente alle vittorie

E alla sconfitte …