Nell’aria spazi defunti

Forme incise nel vuoto

Voci e gesti che non dimorano più qui

Le mie mani non possono afferrare il nulla

Eppure continuo a guardare la notte

Rotola stella fuggi lontana da me

Ho bisogno di rimanere sola

Per patire il tormento di non essere

Preferisco la solitudine alle partenze senza senso

Ai progetti e alle domande senza risposta

Alle lotte con il peso insaziabile dei fantasmi e dei lamenti

Scelgo la solitudine, così piena, così rotonda e completa.

Tela "la solitudine" di Ilma Narboni

Annunci