…il cielo piange e mi ricorda un’altra stagione che bussa alla porta…che voglia avvisarmi che l’estate non durerà a lungo?…anticipo dell’autunno che verrà,  la stagione in cui si torna a chiudere le finestre, la stagione che si colora di toni dorati, la stagione che vede con nostalgia i giorni farsi meno lunghi e luminosi…la stagione degli amori che diventano ricordi, la stagione di nuovi progetti, la stagione di abiti che sembrano di colpo toglierti un po’ di libertà…

Si, oggi il sole si prende una pausa e chissà se piove anche sulle spiagge…spiagge che di colpo tornano ad essere desolate, uniche compagne del mare… saranno malinconici i vacanzieri o sorpresi assaporeranno il nuovo ritmo del giorno che il tempo impone?

Io accetto di buon grado questa parentesi oggi…non c’è il mare e la malinconia di chi sa di dover tornare, di chi è consapevole che anche l’estate deve finire.

Qui il rumore della pioggia mi culla, e questa penombra mi avvolge come una calda coperta, mi costringe a rallentare, m’invita alla calma, al raccoglimento…

No l’estate non è ancora finita…già lo  scroscio  si fa’ più debole e il cinguettio che ascolto è inconfondibile…tra poco si squarcerà il cielo….forse.

Estate aspettami, io ancora devo incontrarti al mare!