In quel bar dove t’inventi le notti
hai incrociato il suo sguardo.
Le solite parole, banalità
che si dicono quando è tardi
e i corpi si parlano nel buio.

Un volta ti capitava spesso
di aver voglia di cambiare vita
e con lui hai fantasticato che
sarebbe stato diverso…
una sera dopo l’altra
chiudendo la porta dietro di voi.

Ora diffidi delle false partenze,
le strade troppo presto si dividono
e cadere dall’alto, una volta di troppo,
per te vorrebbe dire la fine…
per una storia che dura solo una sera.

Amica mia,
vorrei che lo specchio
che vede ogni sera
il tuo visto stanco
potesse ridarti
la speranza che hai consumato
tra le sue braccia.