…sorrido mestamente  pensando a persone che ti chiedono " ma perché fai questo?…Io no…non m’interessa…", con il tono di chi in realtà  ti vuol dire "ma sono cavolate…", e poi scopri che fanno esattamente le stesse cose…e ripenso…

Persone "costruite" con un finto sorriso stampato sul viso, persone che non ammetteranno mai di essere alla pari con i loro simili, figuriamoci pensare di essere da meno …
Loro con le loro piccole e stupide velleità di potere, che credono di avere la verità in tasca e di poterla propinare al primo che passa  con parole altisonanti come la " compassione", "l’umanità", loro che se li metti alle strette fanno la voce grossa e ti calpestano perché non hanno argomentazioni, e se li provochi vedi la maschera crollare miseramente.
Loro che addossano agli altri i propri difetti e le proprie debolezze. Piccoli uomini che a dispetto di tutto rimangono piccoli perché non hanno capito che l’umanità non si dispiega dispensando belle parole a tutti ma si pratica nella comprensione  vera e nel rispetto, e non di certo quelli rivolti  ad un pubblico che appaghi il proprio ego. L’umanità, come l’affetto e l’amore, non è ragionamento costruito a tavolino, è "cuore", l’umanità richiede sensibilità, o ce l’hai o non ce l’hai. Provo sollievo ora nel pensare a quanto sono imperfetta!!!

Annunci